Perchè ci si ammala?

" Se sei malato scopri innanzitutto che cosa hai fatto per diventarlo
- IPPOCRATE -

La Fisica Quantistica, le Neuroscienze, la Biologia, l'Epigenetica, convergono verso un'Unico sapere, il collegamento tra nostra vita emotiva e il corpo. Siamo un campo energetico, emotivo che si manifesta attraverso il corpo. 

 "Non siamo vittime dei nostri geni, ma gli artefici del nostro destino. I geni si accendono o si spengono in risposta all'ambiente esterno." E' così che Bruce Lipton apre le sue conferenze, il lavoro di ricerca scientifica che ha condotto e che conduce tutt'oggi ha rivoluzionato il mondo della Biologia è un sapere scientifico che ci consente di considerare il nostro corpo non solo come un'insieme di organi collocati spazio-temporalmente ma in connessione con quello che sentiamo e con quello che siamo. 

Le Neuroscienze hanno dimostrato e accertato che noi pensiamo, sentiamo, immaginiamo con tutto il corpo. La Dicotomia Mente-corpo non solo non è più utile ma risulta dannosa nel momento in cui parliamo di Malattia. Alla luce di queste scoperte scientifiche non è proprio più possibile sostenere che gli eventi fisiologici che avvengono nel nostro cervello e che si manifestano nel corpo sono indipendenti da quello che sta succedendo nelle nostre relazioni, sul posto di lavoro, nella nostra cultura. 

Le Scienze Bio-logiche Integrate evidenziano che la "Malattia" è la risposta immediata (non mediata dalla mente) ad un evento esterno sulla base del nostro personale ed unico modo di percepire quell'evento ed è la risultante di un processo di attivazione a livello cerebrale, organico ed emotivo. Sulla base di queste conoscenze Il poter sapere perché mi ammalo (eziologia), il come (patogenesi) ed infine perché proprio a me quel sintomo, mi permette di diventare un "utente attivo" riprendendo in mano la gestione della mia Salute. 

Dal momento che la malattia non è una sfortuna ma la risultante di un processo di attivazione a livello organico, cerebrale e emotivo, posso avvicinarmi alla mia natura profonda e scegliere cosa corrisponde al mio personalissimo meglio. Questa possibilità ci consente di intervenire in sfere della vita che in precedenza apparivano al di là del nostro potere. Ciò che chiamiamo Sintomo, "Malattia", rappresentano un’occasione, a patto che siamo disposti ad una riflessione profonda senza questo presupposto il sintomo è fine a stesso, la sofferenza, il dolore sono fini a stessi. 

E perché dobbiamo aspettare che sia il Sintomo, a rivelarci il significato, a farci capire che forse la strada che abbiamo intrapreso fino a quel momento non è quella giusta per noi, a farci capire che non stiamo vivendo la vita che desideriamo o che non siamo chi vorremmo essere?

Malattia

Dottoressa Monique Charbonnier
Telefono +39 346 49 20 219  |  Mail  |  PI 01117090074
Studi in cui ricevo › Aosta e Torino

Valid XHTML 1.0 Strict  •  Valid CSS!  •  VisaMultimedia - Grafica | Internet | Multimedia | Video | Fotografia  •  Cloud Hosting Provider - HEXTRA